Login
Registrati
[aps-social id="1"]

Le opportunità pedagogiche dei servizi educativi per l’infanzia

Con il mio intervento intendo proporre alcune riflessioni su tre opportunità pedagogiche per i servizi educativi 0-6 che mi paiono sottese al Disegno di Legge 1260 “Disposizioni in materia di sistema integrato di educazione e istruzione dalla nascita fino ai sei anni e del diritto delle bambine e dei bambini alle pari opportunità di apprendimento”, confluito poi nella Legge delega 1934 sulla “Buona scuola”, Capo VII, articolo 22, comma 2, punto f (ora L. 107 del 9/ 7/ 2015).

Si tratta di questioni da anni al centro del dibattito sui servizi educativi per l’infanzia e che proprio per questo rischiano di essere trattate come “etichette”, richiamate diffusamente senza che siano più chiari il senso e le ragioni che le sostengono; perciò vorrei tentare di ripuntualizzarle.

La qualificazione dei servizi per l’infanzia in una prospettiva europea

Arianna Lazzari, Gruppo di lavoro tematico sull’educazione e cura dell’infanzia della Commissione Europea

Questo articolo illustrerà sinteticamente il lavoro realizzato dal Thematic Working Group an Early Childhood Education and Care (per ulteriori informazioni sul lavoro prodotto da tale gruppo è possibile consultare il sito della Commissione Europea: http://ec.europa.eu/education/policy/strategic-framework/archive/index_en.htm) della Direzione Generale Educazione e Cultura della Commissione Europea, coordinato da Nora Milotay, cui ho preso parte in qualità di ricercatrice esperta sul tema dei servizi per l’infanzia.

“Contenere” i bambini: Import, Export…

La Parentèle, luogo di accoglienza e di ascolto, di “contenimento psichico” per i suoi frequentatori… Da tempo gli psicanalisti si interessano al modo in cui madre e figlio interagiscono, in particolare perché il bambino nasca alla vita psichica. E. Bick ha illustrato la necessità per il bambino di sperimentare un…...


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

“E se andassimo fuori?”

L’ambiente esterno è luogo privilegiato per osare nuove esperienze, come testimoniato da due esperienze con bambini molto piccoli a Losanna. Quante difficoltà per gli educatori! Le apprensioni degli educatori in genere sono legate alla preoccupazione dell’organizzazione e alla nozione di responsabilità in caso di incidente. È questo il motivo per…...


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Una scala, tre gradini e due cancelletti

Architettura, sicurezza spaziale e verbale Membro fondatore dell’associazione Navir – bambini, adulti, ambiente –, Didier Heintz sviluppa nel suo nuovo libro (De l’unique au multiple. L’espace partagé de la petite enfance, Navir 2012) diversi temi tra cui quelli dell’evoluzione dei limiti spaziali e verbali e della responsabilità del personale nei…...


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Progetto continuità 0-6 tra responsabilità e governance

La storia del progetto di continuità 0-6, che si è dispiegato a partire dall’istituzione della sezione primavera nel comune di Fossano nel 2008, ha generato un’esperienza formativa di crescita per il personale dei servizi per questa fascia d’età molto significativa di cui gradualmente il territorio e la cittadinanza stanno assumendo

Creare un senso di sicurezza nel bambino

Come aiutare il bambino a realizzarsi in campo sociale e scolastico sviluppando in lui un senso di sicurezza e di benessere. Siamo tutti consapevoli dell’influenza preponderante esercitata dalla famiglia sul bambino nei primi anni di vita. Tuttavia, anche i nidi e i giardini d’infanzia hanno un ruolo importante nello sviluppo…...


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Sicurezza affettiva, norme di sicurezza, educazione al rischio…

Sicurezza affettiva: un significato sempre più ricco Con la psicologia, la nozione di sicurezza affettiva si è ampiamente imposta nelle strutture di accoglienza, e con essa quella della continuità della cura e dell’educazione. Ha acquistato significato intrecciandosi con quella di coerenza educativa, poi di cultura dell’infanzia, in particolare grazie ai…...


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Dalla sicurezza al securitario e ritorno

Alcune piste per pensare il significato di “sicurezza” e “securitario”, le loro convergenze e le loro differenze. Per pensarli, non limitarsi a commentarli. A prima vista la faccenda è chiara, netta, definita. Nei discorsi comuni, la sicurezza indica un insieme di dispositivi, discorsi, modalità di organizzazione del vivere insieme che…...


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Della funzione delle norme

Come medico impiegato in un centro pubblico per la salute materno-infantile (PMI) che ha partecipato al movimento di protesta contro l’idea di una diagnosi precoce dei disturbi del comportamento nei bambini in età prescolare (collettivo Pas de zéro de conduite pour les enfants de trois ans – Niente zero in…...


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati