Login
Registrati
[aps-social id="1"]

La diversità come risorsa educativa: l’esperienza del “gruppo misto”

“L’assunzione di una immagine forte, ricca e potenziale dell’infanzia necessita di una corrispondente trasformazione del ruolo adulto in una direzione in cui la sua azione sia giocata molto più sull’organizzazione di contesti strutturanti che sulla proposta di stimoli diretti all’agire dei bambini”, a partire da questa affermazione Gloria Tognetti prende in esame e approfondisce i cambiamenti indotti dall’esperienza del “Gruppo misto” sperimentata ed approfondita in alcuni servizi toscani già dagli anni ’80.

Riflessioni pedagogiche sul gruppo misto al nido: opportunità e garanzie

Donatella Savio affronta il tema dell’organizzazione di gruppi misti per età al nido (dai 12 ai 36 mesi). Vengono innanzitutto proposte alcune prospettive teoriche che chiariscono perché il gruppo misto può rappresentare un’opportunità pedagogica. Su questo sfondo, si riportano i punti di vista di alcune educatrici riguardo alla loro esperienza di gruppo misto mettendo in evidenza gli aspetti pedagogicamente positivi, le possibili criticità e le condizioni di contesto che vanno garantite affinché tali criticità siano tenute sotto controllo.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati