Login
Registrati
[aps-social id="1"]

“Staffette” tra nido e famiglia

Beatrice Serventi

Pedagogista


 

La storia di “Bruco Bruco”

Il nido d’infanzia E. Ravasco di Genova da anni è impegnato in diverse iniziative per mantenere forte il legame con le famiglie e per promuovere un altrettanto forte legame fra loro. Al rientro dalle vacanze i genitori portano foto di viaggi che diventano preziose occasioni per condividere esperienze, eventi e racconti.

È abitudine che prodotti dell’orto del nido vengano cucinati a casa con grande coinvolgimento e soddisfazione dei bambini. Un altro progetto che lega fra loro le famiglie è il servizio del “prestito dell’usato”: ogni famiglia mette a disposizione l’abbigliamento outdoor dismesso dal bambino, come ad esempio gli stivali da pioggia, le tute impermeabili e altri indumenti.

Una esperienza di scambio tra casa e nido però si distingue dalle altre, perché ideata dai bambini che ne sono stati i protagonisti.

Tutto ha inizio quando un piccolo gruppo di “esploratori” trova in giardino un bruco tra le foglie e decide di adottarlo, chiamandolo “Bruco Bruco”. Una preziosa occasione per osservare, aspettare con pazienza maanche prendersi cura, costruendo prima una casetta e poi riempendola ogni giorno con nuove foglioline. È stato anche utilizzato un microscopio digitale per vedere meglio il piccolo bruco. Durante questo tempo di attesa si è creata una staffetta di affido del piccolo animale.

Le famiglie si sono offerte di curare il bruco nei week end, condividendo la sua permanenza a casa tramite video e foto. Bruco-Bruco è diventato da subito un nuovo membro del nido, un compagno di cui occuparsi e di cui raccontare le avventure. “Bruco Bruco ha una bocca piccina per mangiare”, “Bruco Bruco dorme tanto”, “Bruco Bruco fa morsi veloci”.

E un giorno a distanza di quasi un mese, nella casetta i piccoli “ricercatori” hanno trovato una farfalla. La metamorfosi ha generato domande, stupore e meraviglia. Quindi la farfalla è stata immortalata per l’ultima volta e poi liberata al grido “Vola via”!

 

Ricettario famiglie
Ricettario famiglie

1 commento su ““Staffette” tra nido e famiglia”

  1. È bellissimo complimenti. Siete una scuola. Che porto e porterò sempre nel mio cuore. Avere cura dei nostri piccoli della natura. Di tutto. Grazie col
    Cuore

    Rispondi

Lascia un commento