Login
Registrati
[aps-social id="1"]

La relazione con le famiglie al tempo dell’incertezza

La comunicazione è sempre stata un aspetto fondamentale e delicatissimo dei servizi educativi, in un momento di crisi come questo diviene ancora più centrale e complessa. Il contributo di Paola Toni aiuta a riflettere sull'importanza di mantenere aperta la comunicazione e di coinvolgere attivamente le famiglie in modo coerente rispetto ai valori condivisi.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Compiti a casa

Emilia Restiglian e Giada Lanzolla

I compiti a casa sono un tema di costante discussione tra gli insegnanti e le famiglie. L'articolo offre interessanti spunti per un dibattito documentato e consapevole che porti a compiere scelte motivate. Alla base di tali scelte dovrebbe esserci "una didattica quotidiana che si distacca dal mero svolgimento di prassi abitudinarie (...)e che si interroga invece sistematicamente sulla crescita e sul benessere dell’alunno".


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

A proposito di tirocini 0-3 anni
passato, presente e futuro nella voce di Enti gestori e Università

La proposta del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia
 
Presentiamo la ricerca del gruppo per la formazione del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia, nata con la finalità di esplorare la realtà dei tirocini per la laurea in educatore della prima infanzia e in scienze dell’educazione: “Il gruppo di lavoro ha identificato proprio nel tirocinio una situazione particolarmente favorevole per cambiamenti significativi anche nel percorso universitario, grazie alla informazione di ritorno dai servizi educativi”.

Cyrano,le lingue straniere e la Staffetta

Ilaria Longo e Annarita De Caro (Staff Bimed), nel raccontare le attività della Staffetta di Scrittura Creativa, le collocano pienamente all’interno del curricolo delle discipline; in particolare la piattaforma multilingue Cyrano offre la possibilità di esercitare molteplici competenze.

Quando la comunicazione con i bambini e con i genitori non si è interrotta

Agnese Infantino riflette intorno a due grandissime sfide messe in luce dalla pandemia: come l’educazione intende posizionarsi di fronte alle disuguaglianze e ingiustizie socio-culturali e come porre in atto processi dialogici e cooperativi con i genitori, con la pluralità di modelli e scelte educative che esprimono nell’educazione dei figli.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Genitori e Servizi al tempo del lockdown

Marco Fibrosi e Nice Terzi

L’emergenza sanitaria ha interrotto una prassi consolidata fatta di presenza nel rapporto tra genitori, bambini e servizi creando una distanza impensabile in precedenza, che ha stravolto completamente lo sguardo e le azioni circolari che si erano create. Le nuove modalità comunicative a distanza che necessariamente sono state introdotte, hanno messo i servizi nella necessità di riflettere sull’esperienza messa in atto per comprenderne le ricadute dal punto di vista relazionale e pedagogico.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Educare il pensiero per rinnovare i servizi zero-sei anni

Ilaria Mussini

“Siamo al centro di un importante processo trasformativo che coinvolge tutti i sistemi di relazione implicati nella vita di un’istituzione educativa”: la capacità di tenere insieme eventi accidentali e intenzionalità, nella cornice di un pensiero complesso, può sostenere gli educatori e gli insegnanti nel loro operare come professionisti in ricerca.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Gli spazi scolastici

Marianna Langella nel proporre, grazie ad una lunga esperienza personale, l’allestimento di uno spazio per il gioco della sabbia, si rifà all’idea che la progettazione educativa dello spazio nella scuola debba essere riflettuto e consapevole.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

La crisi come crescita

Cristina Borsoi (coordinatrice psicopedagogica), Chiara Simonella (insegnante) e Francesca Venerus (insegnante) della Scuola dell’infanzia San Giuseppe Prata di Pordenone

Nella risposta all’isolamento della scuola dell’infanzia “S. Giuseppe” i punti saldi sono stati il mantenimento di un certo ritmo, della relazione e la rassicurazione portata ai bambini e alle famiglie, nella “consapevolezza di essere ad un punto cruciale, di snodo epocale anche per ciò che concerne la definizione stessa di fare scuola”.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Le riflessioni e le azioni di un Coordinamento Distrettuale 0/6 ai tempi del Coronavirus

  L’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico conta un totale di 39 servizi per la prima infanzia (Nidi d’Infanzia, Spazi Bambino, Centri per Bambini e Famiglie, Servizi Sperimentali), 99 sezioni di scuola dell’infanzia statali e 32 sezioni di scuole dell’infanzia private paritarie. Tutti i coordinatori pedagogici di questi servizi siedono…...


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati