Login
Registrati
[aps-social id="1"]

Pandemia da covid-19 e educazione

Enrica Fontani

L’evento pandemico non ancora concluso ha suscitato in noi un profondo bisogno di comprendere quanto sta accadendo; l’intensa incertezza che ancora ci abita, oltre a provocare un disagio psicologico, ci predispone a nuove letture della realtà. Alcuni autori che hanno segnato la storia della pedagogia e del pensiero possono indicare la direzione da intraprendere verso un pensiero sistemico e che predisponga “alla lettura complessa delle circostanze di vita e di esperienza dell’unità uomo-natura”

(Pinto Minerva, F., 2014).


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

La cittadinanza e il bene comune

Cinzia Mion ci conduce in necessarie riflessioni sul bene comune, sulla difficoltà nel nostro Paese ad orientarsi verso questo valore, sui passi da compiere, come adulti ed educatori,
perché le bambine e i bambini imparino


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Infanzia Laboratori Esperti esterni

Francesco De Bartolomeis, il decano e più conosciuto pedagogista del nostro Paese, ci regala questo articolo, a tutto campo, dall’infanzia all’università, all’inizio del nuovo anno scolastico che dovrebbe segnare un rinnovato interesse per l’educazione e formazione delle nuove generazioni. Con un linguaggio incisivo ritorna su alcuni temi principali della formazione quali: lo sviluppo dell’identità, il rispetto dei tempi e delle modalità di procedere di ogni bambino o ragazzo, il valore centrale del gruppo, l’apprendere insieme bambini e adulti tramite la ricerca, il rapporto con le realtà esterne alla scuola più qualificate nei vari campi disciplinari, superando il pericolo dell’autarchia scolastica.

Vita da ragazze

Ornella Martini osserva l’evoluzione del modo di concepire il proprio corpo, quindi la propria identità da parte delle ragazze, evoluzione sospinta, oltre che dal contesto socio – culturale, dalla comunicazione digitale e dall’isolamento


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Oltre la pandemia

Il racconto e le riflessioni di Paola Gandolfi rimandano ad un nucleo intorno al quale si può iniziare a pensare e progettare il “dopo pandemia”: quello che è emerso come elemento prioritario in qualsiasi percorso, è stato proprio quell’obiettivo maggiore intorno a cui il progetto si era ideato e voluto realizzare: accompagnare o ancora più semplicemente esserci


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Paulo Freire. Un educatore coerente

Lisete Arelaro
Secondo Freire il processo di disumanizzazione di uomini e donne è l’effetto di un ordine sociale ed economico ingiusto. Per questo la pedagogia della liberazione ha come oggetto di riflessione l’oppressione e le sue cause. Solo attraverso la coscientizzazione degli oppressi può avvenire la liberazione e la trasformazione sociale. Il contributo riporta le più importanti iniziative portate avanti da Freire in questa direzione.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Paulo Freire e le infanzie

Marta Regina Paulo Da Silva

“Tenerla viva in noi l’infanzia (...). Vuol dire essere in un movimento da eterni apprendenti, aperti al mondo, in comunione con la nostra inquietudine, con la nostra curiosità, con i nostri sogni, con la nostra immaginazione, con le nostre utopie. Vuol dire (ri)incantarsi con la vita stessa”: questo invito di Freire agli adulti mostra la considerazione e il rispetto in cui tiene l’infanzia, oltre che evidenziarne il potenziale di apprendimento e sviluppo


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati