Login
Registrati
[aps-social id="1"]

E adesso da dove si riprende?

Nell’intervista a Donatella Savio, a cura di Ferruccio Cremaschi, vengono alla luce le profonde implicazioni pedagogiche che hanno sui bambini, oltre che sugli adulti, le scelte organizzative necessarie per il contenimento della pandemia. Si riflette su possibili correttivi per attenuare le conseguenze di una comunicazione educativa “deformata” dalle norme di distanziamento.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Non chiamiamola solo DAD

Il tempo della distanza La sospensione dei servizi educativi e formativi  causata dal Covid 19, ha determinato una situazione grave e difficile, per tutti, bambini e bambine,  famiglie, maestri e maestre, educatori e educatrici. Da un giorno all’altro tutto è cambiato e il tempo del Corona Virus  ci ha costretto 

Manuale di guerriglia urbana – Intervista a francesco Tonucci

In occasione del trentesimo anniversario della Convenzione dei diritti per l’infanzia facciamo il punto della situazione rispetto alla sua attuazione con Francesco Tonucci che da alcuni decenni si batte, tramite approfondimenti, vignette e progetti, perché venga riconosciuta il diritto alla cittadinanza attiva ai bambini.

Educazione è politica

Ferruccio Cremaschi

“La pedagogia è sempre una questione politica indipendentemente da quanto ne siamo consapevoli … Significa chiaramente affrontare scelte politiche.”

(Loris Malaguzzi)