Login
Registrati
[aps-social id="1"]

Un sistema educativo ramificato

 12,80

Formazione e produzione

Ricerca, didattica, programmazione, apertura al mondo digitale, conoscenza del territorio…
Parole note e ripetute vuote di problemi, di strumenti, di realizzazioni.

L’educazione deve essere la vita in sviluppo dal sistema nido-scuola dell’infanzia all’Università e allo sbocco professionale.
Per muoversi nel nuovo occorre un metodo con potere critico e creativo.

Francesco De Bartolomeis

ISBN: 979-12-80549-21-1

Numero di pagine: 148

Allegati:

Informazioni su come acquistare con Carta del Docente

Descrizione

Formazione e produzione

Ricerca, didattica, programmazione, apertura al mondo digitale, conoscenza del territorio…
Parole note e ripetute vuote di problemi, di strumenti, di realizzazioni.

L’educazione deve essere la vita in sviluppo dal sistema nido-scuola dell’infanzia all’Università e allo sbocco professionale.
Per muoversi nel nuovo occorre un metodo con potere critico e creativo.

Il volume ha due parti. Nella prima, è spiegata l’importanza, anche economica, di unire le istituzioni educative in un sistema ramificato fino a una competenza professionale radicata nella cultura.

Francesco De Bartolomeis esamina i mutamenti del sistema, mettendo l’accento, tra l’altro sulla utilizzazione degli strumenti digitali che da soli non possono costituire un nuovo metodo. Il fondamento è sempre la ricerca anche per il tratto formativo di competenze.

Francesco De Bartolomeis si sofferma sulle ricerche scientifiche e tecnologiche dei dipartimenti della Facoltà di Ingegneria in rapporto alle richieste dell’industria.
Una funzione analizzata in una conversazione da Francesco De Bartolomeis con Angelo Tartaglia, senior professor del Politecnico di Torino.

Nella seconda parte appunti o primi pensieri mettono sulla via che approfondisce la cultura e la sensibilità del docente. Argomenti che sembrano estranei, non per magia ma per valore e significato entrano in una pedagogia che si rinnova, immersa nei problemi della vita. Tra gli argomenti: Autobiografie, Interviste, I ricordi, La realtà è fantasia, La fatica che crea forze, La tradizione nel rinnovamento. Sono temi d’interesse pedagogico? Sì, perché fatti della vita a cui va aperta la formazione.

La qualità della scrittura che distingue Francesco De Bartolomeis è essenziale per cogliere sia la complessità anche della più piccola realtà sia la profondità, i particolari, le sfumature, l’atmosfera dei rapporti dei protagonisti, non meno gli allievi che i docenti, delle esperienze educative.

 

Indice

Da appunti erranti a un volumetto

 

Prima parte

Linee di sviluppo del processo formativo

Una giusta distinzione

Il sistema formativo ramificato

Una concezione realizzabile; Per i singoli e per la comunità; La ricerca, questa sconosciuta; I condizionamenti; Una chiara distinzione

Una scuola per la vita attraverso la vita

Un principio attuale; Esiste una nuova pedagogia?

La scuola oggi

Strumenti digitali nella nuova didattica; Che cosa fare con il pc; Non è un metodo; La realtà; Situazioni residuali o ancora diffuse

Il rispetto

Inversione; Come metodo

Insegnamento e apprendimento: alleati/avversari

Nei problemi; La didattica, una avventura; Gli insegnanti; Il piacere di lavorare insieme; Una fascia ignorata

Programmi. Libertà condizionata

La libertà contro il sistema; La programmazione; Ci vuole tempo

Rapporti della ricerca con le aziende Conversazione con Angelo Tartaglia

Un problema ignorato; La conversazione

Bisogno di competenze

Per pochi istituti e solo nel terziario; Studio-lavoro

Dovrebbe essere normale

Organismo vivo; Il tempo di scuola che è tempo di vita; La normalità impossibile

 

Seconda parte

Incompleto? Confuso? Arbitrario?

Io sono…

Elaborazione di influenze non affiliazione; Creatività e estraneità; La restituzione dell’apparenza: Francis Bacon

La complessità: ci siamo immersi tutti

Approssimazioni e previsioni sul confine tra il conoscibile e l’ignoto; Le conquiste della cultura; La complessità praticabile; L’uomo microcosmo

 

Autobiografie

Interviste

I ricordi

Spostamenti cronologici e spaziali; I ricordi negli anni; Triste scorrere di nomi

La realtà è fantasia

Nella vita ordinaria; Lo spostamento

Alla ricerca di interlocutori per apprendere

Non dal punto zero

La fatica che crea forze

Non è una contraddizione

La tradizione

Esigenze di vita infiltrate

L’umano

Non è modestia; Nel comune convivere; Privilegi, competenze inventate, violenze, morte; Una idea semplice

Cose dette da ripetere e da praticare

Dal mondo digitale a esperienze dirette; La scrittura; L’irrealtà della normalità; Il rispetto, un metodo; Esperienze comprese solo da chi le vive

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Un sistema educativo ramificato”

Richiesta copie saggio