Login
Registrati
[aps-social id="1"]

Perché l’infanzia

 9,00

 

 

Questo libro comincia da un “errore” che il figlio dell’autore fece quando, parlando con suo padre, disse: “Ho scoprito”.

Quell’errore nascondeva una competenza insospettabile: a tre anni Stefano sapeva coniugare i verbi: tutti i bambini a quell’età conoscono a questo livello la loro lingua.

Da questa scoperta inizia un ribaltamento di valori e di certezze.

Dal bambino piccolo, incapace e ignorante che deve essere solo protetto ed educato nasce l’idea alternativa di un bambino capace e competente, che vale la pena ascoltare e far partecipare alla vita della famiglia, della scuola e della città.

Dai due modi diversi di concepire l’infanzia nascono due modi diversi di concepire l’educazione familiare e l’educazione scolastica per far sviluppare le capacità e le vocazioni di ciascuna bambina e bambino, e l’idea di una città che, tenendo conto delle esigenze dei bambini, vuol diventare una città per tutti.

 

“Questo non è un libro di pedagogia e nemmeno la presentazione di un progetto o di proposte educative. È piuttosto una testimonianza, un racconto, forse una confessione per alcuni aspetti personale ed emotiva.” Francesco Tonucci

Francesco Tonucci

ISBN: 978-88-99338-83-1

Numero di pagine: 76

Allegati:

Richiesta copie saggio

Informazioni su come acquistare con Carta del Docente

Descrizione

Indice

Premessa

Prima parte

Ho scoprito

Seconda parte

Nella famiglia
Nella scuola
Nella città

Terza parte

Poi arriva Frato

Opere citate nel testo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Perché l’infanzia”