Login
Registrati
[aps-social id="1"]

Narrare le infanzie

 28,00

 

 

 

Il Convegno 2018 del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia si è tenuto a Palermo e ha voluto mettere al centro l’urgenza di partire dalla cultura dell’infanzia per creare società più giuste e inclusive, per dare risposta ai diritti delle bambine e dei bambini, come ci ricorda la Commissione europea negli ultimi suoi documenti.

I lavori del convegno hanno messo in luce che è fondamentale narrare le tante infanzie che oggi abitano il mondo, mettere al centro i bambini e le bambine – titolari di diritti – e garantire loro un’educazione di qualità.

È emerso in particolare il dovere dei servizi educativi – nidi e scuole dell’infanzia – di costituirsi come centri di promozione di processi partecipativi in grado di riaccendere l’interesse delle famiglie nei confronti della gestione della res publica, perché la promozione di percorsi di partecipazione attiva rappresenta l’unico antidoto alle spinte che oggi minacciano la democrazia.

 

 

Maria Antonietta Nunnari

Moira Sannipoli

Concetta Monachello

ISBN: 978-88-99338-60-2

Numero di pagine: 336

Allegati:

Richiesta copie saggio

Informazioni su come acquistare con Carta del Docente

Descrizione

Differenze, diversità, diritti/doveri

Il Convegno 2018 del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia si è tenuto a Palermo e ha voluto mettere al centro l’urgenza di partire dalla cultura dell’infanzia per creare società più giuste e inclusive, per dare risposta ai diritti delle bambine e dei bambini, come ci ricorda la Commissione europea negli ultimi suoi documenti.

I lavori del convegno hanno messo in luce che è fondamentale narrare le tante infanzie che oggi abitano il mondo, mettere al centro i bambini e le bambine – titolari di diritti – e garantire loro un’educazione di qualità.

È emerso in particolare il dovere dei servizi educativi – nidi e scuole dell’infanzia – di costituirsi come centri di promozione di processi partecipativi in grado di riaccendere l’interesse delle famiglie nei confronti della gestione della res publica, perché la promozione di percorsi di partecipazione attiva rappresenta l’unico antidoto alle spinte che oggi minacciano la democrazia.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Narrare le infanzie”