Login
Registrati
[aps-social id="1"]

Pasticciando con le scienze

Monica Chiara Onida

Docente a contratto Dipartimento di Scienze dell’ambiente e della terra Università Milano Bicocca


 

Per sviluppare uno sguardo scientifico sui processi esplorativi e cognitivi dei bambini

 

Il corso di formazione “Pasticciando con le scienze” è pensato per educatrici di asilo nido e insegnanti di scuola dell’infanzia (ma non si escludono genitori e nonni che passano molto tempo coi bambini) che desiderano mettere le mani e la testa in gioco, fare esperienze e sperimentazioni con oggetti e materiali, confrontarsi e discutere sull’esperienza per trasformarla in conoscenza e riflettere sul come si costruisce conoscenza, approfondendo le proprie conoscenze scientifiche sul mondo, in particolare sui fenomeni naturali quotidiani con cui tutti noi abbiamo a che fare fin dalla nascita e che hanno a che fare con l’acqua, la luce, la terra e il movimento. L’obiettivo è quello di sviluppare uno sguardo scientifico attraverso un esercizio di osservazione, descrizione e interpretazione delle nostre esplorazioni per riuscire poi a cogliere le scoperte e le idee dei bambini valorizzandole e aiutandoli a svilupparle e potenziarle, chiedendoci: quali azioni stanno compiendo? Con quali proprietà variabili si stanno confrontando? Quali idee/concetti stanno costruendo? Quali processi cognitivi possiamo riconoscere?

Sappiamo che il bambino è autonomo e competente fin dalla nascita ma l’accompagnamento dell’adulto è di fondamentale importanza nell’arricchire, orientare e sostenere i suoi percorsi di apprendimento affinché siano occasioni significative di crescita. Per fare questo l’adulto ha bisogno di mettersi in gioco in prima persona per consolidare e ristrutturare le proprie conoscenze sul mondo alla luce del ruolo educativo e saperle così tradurle in azione pedagogica. L’esperienza concreta e diretta con gli oggetti e i fenomeni naturali (il pasticciamento) sarà occasione di analisi e riflessione per la costruzione attiva di conoscenze necessarie per poter poi osservare, descrivere e interpretare i processi esplorativi e conoscitivi dei bambini quando vengono messi nelle condizioni di giocare in contesti pensati e ricchi, in cui possano interagire con fenomeni e oggetti per comprenderli, fare ipotesi sul loro funzionamento e inventare giochi, storie e situazioni esplorative con creatività. La discussione e il confronto sulle esperienze di ogni partecipante e su situazioni laboratoriali videoriprese nelle scuole e nei nidi, permetteranno poi di ragionare insieme sull’organizzazione dei tempi, degli spazi e dei materiali funzionali agli apprendimenti e sul ruolo dell’educatore e le modalità di intervento e di relazione coi bambini.

 

Indagheremo insieme quattro grandi tematiche scientifiche:

  • La luce, la visione, le ombre e i colori della luce
  • L’argilla, le terre e le potenzialità della creta
  • L’acqua e il galleggiamento
  • L’equilibrio, le torri e il movimento lungo piani inclinati

Per iscriverti clicca qui!

Si può scegliere di seguire una sola tematica, due, tre o tutte. Il corso completo prevede 18 ore.

Organizzazione e tempi della proposta formativa

Il corso nasce come percorso esperienziale laboratoriale in presenza ma vista l’emergenza Covid è stato trasformato per adattarsi alla modalità da remoto. Per ogni tematica si prevedono 4,5 ore suddivise in due incontri per dare tempo ai partecipanti di mettere in pratica una sperimentazione diretta nel proprio servizio da discutere nel secondo incontro.

Gli incontri si terranno una volta a settimana in febbraio e marzo dalle 17 alle 19.30.

Lavoreremo in videoconferenza con webex alternando lavori in grande e in piccolo gruppo in stanze virtuali parallele per facilitare il confronto tra i partecipanti durante i momenti di sperimentazione attiva da casa propria. La conduttrice girerà tra i gruppi dando suggerimenti e supervisionando il lavoro. Ogni partecipante dovrà procurarsi alcuni oggetti e materiali di facile recupero in casa (verranno date precise indicazioni a riguardo). Nella settimana che seguirà il primo incontro tematico i partecipanti al corso dovranno produrre una documentazione relativa alla tematica affrontata, da visionare poi tutti insieme all’incontro successivo

 

 

Pasticciando con le scienze: osservazione, percezione e descrizione

Webinar gratuiti con Monica Chiara Onida

Sono rivolti a tutti coloro, educatori, insegnanti ma anche genitori o nonni, che hanno il desiderio di scoprire, capire e sperimentare attivamente per arricchire il proprio bagaglio di conoscenze e per trasporle poi nella progettazione educativa e didattica. Non sono ammessi solo uditori, è necessaria una partecipazione attiva in collegamento sincrono sulla piattaforma webex. Chi partecipa dovrà procurarsi gli oggetti suggeriti in modo tale da poter partecipare all’incontro da casa propria ma sperimentando attivamente e concretamente le esperienze che verranno suggerite dalla conduttrice.

 

Giovedì 14 gennaio dalle 17 alle 19.30

Le forme dell’acqua

Il primo webinar verterà intorno alla scoperta dell’elemento acqua e delle sue straordinarie proprietà come occasione per riflettere sulla percezione delle proprietà fisiche di un materiale, la loro descrizione e interpretazione. Rifletteremo insieme sulle variabili che determinano le diverse configurazioni di un sistema e sulle classificazioni, seriazioni e organizzazioni possibili.

Procuratevi: una decina di bicchieri trasparenti e tre vaschette piuttosto capienti. Diversi oggetti/materiali come: cucchiai, una siringa (più grossa possibile), carta da forno, carta stagnola, cartoncino, carta crespa, cotone, spugna, pezzi di plastica, polistirolo (vaschette cibo) e pezzi di stoffa, un bicchiere di sabbia, una graffetta, ecc. Due bottigliette di plastica, una forbice e dello scotch, alcuni contenitori, possibilmente trasparenti, di dimensioni diverse e un recipiente graduato. Cercate tre materiali diversi che, come idea, siano: uno completamente impermeabile, l’altro completamente permeabile e l’ultimo una via di mezzo.

 

 

 

Scarica le slide presentate durante il webinar

 

 

Giovedì 21 gennaio dalle 17 alle 19

Stati e trasformazioni

Il secondo webinar verterà intorno alle trasformazioni delle proprietà fisiche dei materiali e degli oggetti messi in interazione con altri oggetti, forze o materiali.

Procuratevi: una brocca d’acqua, dei cucchiai, dei vassoi (anche piatti o taglieri vanno bene) e dei recipienti (vaschette, ciotole, bicchieri); farina bianca e gialla (di mais), maizena (o fecola di patate), lenticchie o altro legume secco a piacere, zucchero, detersivo per piatti, olio e alcool; se riuscite anche un pochino di sabbia, ghiaia e un pezzo di creta o argilla modellabile, carta velina colorata, una boccetta di colorante alimentare rosso o blu (in vendita nei supermercati) e  alcune zollette di zucchero di canna.

22 commenti su “Pasticciando con le scienze”

  1. Buongiorno sono una maestra di scuola dell’infanzia, regolarmente iscritta ai due incontri gratuiti ma, per impegni istituzionali coincidenti, sono costretta a rinunciare alla mia partecipazione.
    Trovando l’iniziativa molto interessante, mi chiedevo se fosse possibile poter visionare una registrazione o un report degli incontri.

    Grazie!

    Rispondi
  2. Buongiorno. Come posso iscrivermi al corso completo “pasticcino con le scienze” di 18 ore che si terrà tra febbraio e marzo?
    Grazie

    Rispondi

Lascia un commento