Login
Registrati
[aps-social id="1"]

Corpo ed educazione – formare adulti capaci di riconoscere i bambini

Claudia Lichene

Psicologa


A partire dall’assunto che “nel periodo che va dalla nascita ai sei anni, in particolare, il canale comunicativo privilegiato del bambino è quello non verbale, corporeo”, Claudia Lichene pone l’attenzione sull’ascolto e riconoscimento dell’iniziativa del bambino e sulla comunicazione non verbale a scuola.
Si sofferma, inoltre, sull’importanza della formazione degli educatori e docenti nel mettere al centro della proposta educativa, il bambino, con il suo corpo.
Il contributo si conclude con degli sfidanti spunti di riflessione e lavoro: un curricolo verticale (0-14), fondato sul paradigma della cura, che valorizzi il corpo e il movimento.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati