Login
Registrati
[aps-social id="1"]

Educare alla cittadinanza e alla democrazia nella scuola dell’infanzia

a cura di Donatella Gertosio
“L’ascolto paziente che permette di decentrarci per cogliere pensieri e costruire nuove soluzioni esercitando la democrazia in una piccola comunità di adulti e bambini” non è solo una dichiarazione di principi e intenti ma, come è documentato dal contributo, è una capacità da esercitare nella vita vissuta a scuola


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Se le bolle fermano le fatine dei denti
Lo 0/6 di fronte alla pandemia

Cosa accade nei Nidi e nelle scuole d’infanzia con i protocolli di sicurezza per la prevenzione del contagio da Covid 19? Lo racconta Teresa Garaffo con un’incursione autobiografica, sottolineando l’importanza di mantenere vive le relazioni tra insegnanti, di condividere i Patti territoriali e i Patti di corresponsabilità e di volgersi verso l’Outdoor Education


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Bolle gialle, bianche, blu al nido

Patrizia Brunazzo riporta criticità e punti di forza delle “bolle” direttamente dalle parole delle educatrici del Nido di Vigliano Biellese, non senza proiettare uno sguardo al futuro


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Riflessione sull’esperienza delle bolle da parte delle insegnanti e delle educatrici del nido e della scuola dell’infanzia “San Giovanni Bosco” di Sacile – PN

L’osservazione dei cambiamenti imposti dalle limitazioni anti-contagio porta Martina Maset (referente scuola dell’infanzia), Greta Fregonese (coordinatrice didattica dell’asilo nido) e Cristina Borsoi (coordinatrice psicopedagogica 0-6) a intravedere elementi sui quale basare un miglioramento nel futuro prossimo: un ruolo più centrale all’Outdoor Education, una presenza degli esperti più costante, modi di vivere alcuni spazi e momenti (il pranzo) con più intimità


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Nidi e Covid…non tutto il male vien per nuocere

Quanto raccontato da Mariolina Boldrin mostra come i cambiamenti portati nel contesto educativo in conseguenza del Covid possono indurci a riflettere, anche attraverso un confronto con la precedente situazione, e ad adattarci in un modo che sia funzionale dal punto di vista educativo


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Le “bolle” in prospettiva: considerazioni a partire dalle parole degli insegnanti

Anna Bondioli e Donatella Savio indagano sugli impliciti pedagogici ed educativi veicolati dall’organizzazione dei gruppi e delle sezioni in “bolle”, portando alla luce aspetti critici legati alla chiusura e all’esclusione e, di contro, la facilitazione di una socialità positiva, in condizioni ottimali per crescere nella capacità di relazionarsi agli altri e al gruppo. Tali riflessioni sono indispensabili per guardare oltre l’emergenza Covid e chiedersi cosa l’organizzazione in “bolle” può rivelarci di nuovo o di già conosciuto e dato per scontato

Percezioni, immagini e voce

Paola Toni

 

La conoscenza di alcune semplici regole sulla percezione, le immagini e la voce, aiuta i Servizi educativi e le scuole a comunicare meglio con i genitori, ancor di più in questo periodo in cui è fondamentale che i messaggi siano correttamente intepretati.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

“Le parole comunicano ciò che siamo”

Paola Toni

Le ragioni che rendono di vitale importanza la comunicazione per i servizi educativi non sono di natura superficiale o “commerciale”, attengono bensì alla loro stessa natura di attività educativa. È quindi fondamentale per le istituzioni educative riuscire a rappresentarsi adeguatamente nei confronti degli interlocutori. Il contributo mostra diverse esemplificazioni che aiutano a comprendere quando le esemplificazioni sono efficaci o meno.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati