Login
Registrati
[aps-social id="1"]

Percezioni, immagini e voce

Paola Toni

 

La conoscenza di alcune semplici regole sulla percezione, le immagini e la voce, aiuta i Servizi educativi e le scuole a comunicare meglio con i genitori, ancor di più in questo periodo in cui è fondamentale che i messaggi siano correttamente intepretati.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

“Le parole comunicano ciò che siamo”

Paola Toni

Le ragioni che rendono di vitale importanza la comunicazione per i servizi educativi non sono di natura superficiale o “commerciale”, attengono bensì alla loro stessa natura di attività educativa. È quindi fondamentale per le istituzioni educative riuscire a rappresentarsi adeguatamente nei confronti degli interlocutori. Il contributo mostra diverse esemplificazioni che aiutano a comprendere quando le esemplificazioni sono efficaci o meno.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Educare alla cittadinanza e alla democrazia nella scuola dell’infanzia

Maria Grazia Capra e Donatella Gertosio mettono in luce come l’educare alla cittadinanza sia interconnesso con l’autenticità del processo di apprendimento provocato dalla curiosità e dalla scoperta, dalla necessità di risolvere problemi, intriso dal gioco e intessuto in una relazione costruttiva tra pari e con l’adulto.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Pre-occuparsi e pre-venire: il presente perduto

Elisabetta Pennucci

È possibile far convivere nell’agire educativo uno sviluppo rispettoso delle caratteristiche e bisogni dei bambini con elevati risultati nell’apprendimento? L’autrice riflette intorno a questo dilemma nell’odierno contesto socio culturale.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Da “Scoprire ad ogni passo l’avventura” a “Scuole nel bosco”

Amilcare Acerbi

Esperienze estreme di Outdoor Education. Analogie, differenze, evoluzioni, ambizioni, elaborate ed alimentate assieme a insegnanti, genitori, istituzioni.
Lo spazio aperto, la terra in particolare, sono sempre stati uno dei punti focali su cui Amilacre Acerbi ha centrato il suo impegno educativo.
Ci ha lasciato le sue idee su rapporto educazione e natura in un volume “Vivere il verde” che è ora in fase di pubblicazione e ci permetterà di approfondire questo intenso legame tra uomo e natura.

La relazione con le famiglie al tempo dell’incertezza

La comunicazione è sempre stata un aspetto fondamentale e delicatissimo dei servizi educativi, in un momento di crisi come questo diviene ancora più centrale e complessa. Il contributo di Paola Toni aiuta a riflettere sull'importanza di mantenere aperta la comunicazione e di coinvolgere attivamente le famiglie in modo coerente rispetto ai valori condivisi.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Compiti a casa

Emilia Restiglian e Giada Lanzolla

I compiti a casa sono un tema di costante discussione tra gli insegnanti e le famiglie. L'articolo offre interessanti spunti per un dibattito documentato e consapevole che porti a compiere scelte motivate. Alla base di tali scelte dovrebbe esserci "una didattica quotidiana che si distacca dal mero svolgimento di prassi abitudinarie (...)e che si interroga invece sistematicamente sulla crescita e sul benessere dell’alunno".


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

A proposito di tirocini 0-3 anni
passato, presente e futuro nella voce di Enti gestori e Università

La proposta del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia
 
Presentiamo la ricerca del gruppo per la formazione del Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia, nata con la finalità di esplorare la realtà dei tirocini per la laurea in educatore della prima infanzia e in scienze dell’educazione: “Il gruppo di lavoro ha identificato proprio nel tirocinio una situazione particolarmente favorevole per cambiamenti significativi anche nel percorso universitario, grazie alla informazione di ritorno dai servizi educativi”.