Login
Registrati
[aps-social id="1"]

Libertà di essere se stessi, un diritto per bambine e bambini

Ursula Gruner
Il tema della libera scelta, fuori dai preconcetti legati al genere non è un tema nuovo nella letteratura per l’infanzia, però rimane sempre attuale e necessita di una continua vigilanza e attualizzazione. Già negli anni ‘80 si sono svolte varie ricerche sul tema, specialmente nei paesi anglosassoni e scandinavi. Per poter immaginare una parità dei generi dobbiamo creare un immaginario, esempi e paradigmi che superino le tradizionali gabbie degli stereotipi sia per le femmine che per i maschi. Le utopie iniziano nella testa, hanno bisogno di una narrazione e di parole che diano forma ai desideri e ai sogni.

Fuori dalla invisibilità

Per prevenire gli abissi della discriminazione

I libri per bambini, gli albi illustrati, la narrativa e anche la non-fiction o meglio i libri divulgativi, forniscono una panoramica della società, della nostra vita quotidiana. Ogni persona, ogni famiglia è una storia, ha la sua identità, legata da tante relazioni a quella degli altri e alla società nella quale vive. La nostra personalità si forma nelle esperienze del mondo, ma anche attraverso l’immaginario, che fa parte di noi. L’umano si differenzia da tutti gli altri viventi per la propria capacità di immaginazione e la esprime attraverso la narrazione, il teatro e tutte le arti visive.

Emozioni reali in una realtà fantastica
Due album imperdibili di Anthony Browne

Ursula Gruner presenta due albi dell’illustratore e scrittore inglese Anthony Browne di cui numerosi libri sono finalmente o di nuovo reperibili in Italia, grazie ad alcuni editori che puntano sulla qualità della loro produzione. I lavori di Anthony Browne hanno una forte identità simbolica, esplorano la psicologia infantile, combinata con una spiccata attenzione per la sensibilità dei bambini e delle bambine. Infatti, i suoi libri viaggiano sempre fra due mondi, quello reale e quello simbolico fiabesco.

Posso essere tutto!

Una lode al tempo d’infanzia pienamente vissuto

Il libro, Posso essere tutto! è soprattutto una lode al tempo d’infanzia. Un albo allegro e leggero, creato da tre grandi della letteratura.

Il piacere e l’importanza della educazione alla lettura

Per conoscere, approfondire e introdurre la letteratura nei vari contesti educativi
Il libro offre la base per una pluralità di esperienze e ha una grande potenzialità nell’educazione dei bambini. Il vissuto con i libri nella prima infanzia segna l’approccio alla lettura e scrittura per il futuro del bambino. L’educazione alla lettura comincia con le ninnenanne e prime rime che rappresentano un decisivo punto di partenza nella prima fase dell’attaccamento. Chi lavora con famiglie in questo delicato periodo può servirsi di un patrimonio prezioso per sostenere i genitori e per introdurre temi sensibili nel dialogo con loro.

Rileggere albi illustrati dopo la tempesta

Ursula Grüner

Dopo un lungo tempo di insicurezza, rischio di malattia e di mancanza di tutti i servizi educativi, ci troviamo di fronte alla riapertura delle scuole e dei servizi. I pensieri di insegnanti ed educatrici sono dominati da domande sulla sicurezza, igiene delle mani, distanziamento. Le preoccupazioni tolgono l’energia di pensare ad altro, di alzare lo sguardo oltre la tempesta. Qui alcuni libri con cui si potrebbe raccogliere le esperienze dei mesi passati e costruire uno sguardo al futuro. I libri che presento non sono stati scritti per il periodo post pandemia, ma si possono leggere in una nuova ottica dopo aver vissuto la tempesta dei mesi scorsi.

Ben tornato Harold

  Segnalavo già nel numero scorso il libro Luna e la camera blu, la storia di una bambina che con una matita rossa ed una buona dose di fantasia allarga l’orizzonte della sua vita nella sua camera blu. Luna ha un importante precedente letterario, Harold e la matita viola. Questo

La casa, rifugio durante la tempesta

Leggere, durante l’isolamento, libri che parlano di casa, rifugio e tempeste. Già in altri articoli abbiamo scritto che la lettura può aiutare a tracciare nuove strategie per affrontare sentimenti ed emozioni in momenti difficili e complessi della vita. La solitudine e l’isolamento sono un’esperienza nuova per tutte le famiglie e