Login
Registrati
[aps-social id="1"]

La sfida pedagogica dell’umanità sul digitale

Gabriele Lugaro

Ragioniamo sul digitale, cerchiamo di capire per potere, poi a nostra volta, spiegare.
È importante comprendere le relazioni causa-effetto. Quello che non si conosce diventa magico. Evitare l’assuefazione al magico, la rinuncia a capire e a gestire. In tempi di mutazioni rapidissime, questa diventa la nuova sfida, soprattutto per sviluppare nei bambini un atteggiamento curioso e consapevolmente critico. Ci proponiamo di rifletterne insieme e insieme cercare risposte.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Scarabocchi a teatro

Flávio Santiago, Ana Lúcia Goulart De Faria

Il teatro per la prima infanzia possiede in sè una complessità che lo fa essere uno spazio riflessivo in cui costantemente siamo portati a pensare al protagonismo delle bambine e dei bambini, oltre che alle diverse concezioni di infanzie che sfiorano lo spettacolo.
La proposta di teatro per la prima infanzia ci dà la possibilità di pensare relazioni orizzontali tra i bambini e le bambine e le persone adulte, esigendo una rottura di atteggiamenti adultocentrici e l’apertura per guardare con l’udito, ascoltare con i nostri occhi, sentire il mondo con tutto il nostro corpo, indicando la possibilità di narrare la vita collettivamente.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Fuori dall’istituzione

Presentiamo il primo di una serie di articoli di Gabriele Pohl che sviluppa una serie di riflessioni sulle attività da proporre a bambine e bambini a partire da una visione di educazione legata alle idee di Astrid Lindberg, la creatrice e autrice delle avventure di Pippi Calzelunghe.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Per una pedagogia del futuro

Franca Giusti, Martina Del Prete, Roberta Zerbini parlano ai corpi che danno forma alle costellazioni in cui avvengono i processi educativi. Scritto con la cura e la consapevolezza di chi cerca le parole per testimoniare l’esperienza e la ricerca sul campo tra formazione, pratiche artistiche, consapevolezza corporea e spiritualità*. L’articolo nutre una rinnovata visione all’interno dell’universo pedagogico, con particolare riferimento alla centralità del corpo nei contesti educativi: non solo quello delle bambine e dei bambini ma anche quello degli educatori che accompagnano, sostengono e sono parte dell’ecosistema di crescita. Una rete costituita da diverse sensibilità ed esperienze in cui rendersi capaci a vicenda alla scoperta del mondo e dove poter coltivare la response-ability**, ovvero la capacità di rispondere alla vita in qualsiasi momento.


Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati
Log In Registrati

Francesca Bassi

Insegnante di Scuola dell’Infanzia e Primaria, laureata in scienze della Formazione Primaria e specializzata sul sostegno. Lavora presso l’I.C. “Spini-Vanoni” di Morbegno (So). Attualmente è coordinatrice pedagogica, animatrice digitale e referente Pon del proprio IC. Fa parte, come rappresentante delle scuole statali, del coordinamento pedagogico sistema integrato Zero-sei dell’ambito di

Valeria Vismara

Educatrice di asilo nido e poi insegnante di scuola dell’infanzia. Lavora presso l’Istituto Comprensivo Don Milani di Vimercate (Mb) e in questo momento è in distacco presso l’Università di Milano Bicocca come tutor organizzatore del tirocinio di Scienze della Formazione Primaria. Conduttrice di laboratori dedicati all’osservazione, alla strutturazione di setting

Annamaria Aiolfi

Insegnante di scuola dell’infanzia fino al 2018 presso IC Daniela Furlan di Spinea Ve, collabora a vario titolo con Istituti scolastici, Enti e Associazioni per la formazione e la ricerca per le discipline Steam. Ha condotto laboratori di educazione scientifica all’Università di Padova e Milano Bicocca. Ha sperimentato nuove didattiche

Emanuela Angela Scotti

Dottoressa in Scienze Biologiche. Abilitazione classi di concorso A028 e A050. Docente scuole secondarie di primo e secondo grado, CFP e ITS (Fondazione agroalimentare della Valtellina- moduli di chimica e fisica). Dal 2024 ad oggi in servizio presso scuola secondaria di primo grado I.C.Bonfanti e Valagussa di Cernusco L.ne (LC):docente,